Premi e riconoscimenti

Premi e riconoscimenti

Nel 1985 a seguito di concorso e’ risultato vincitore del premio intitolato ad Aldo Arienti, per recarsi a Kurgan nel Centro diretto da G.A. Ilizarov, consistente in una somma in denaro per coprire le spese.
La Societa’ italiana di Chirurgia della Mano gli ha conferito il premio ” Augusto Bonola” nell’anno 1986, per il miglior articolo pubblicato sulla rivista della Societa’,” quale riconoscimento per il contributo portato all’avanzamento della chirurgia della mano”.
In occasione del Congresso Nazionale della SIOT, tenutosi a Roma nel Novembre 1990, gli e’ stata assegnata una borsa di studio patrocinata dalla SIOT per un lavoro sull’epidemiologia dell’osteoporosi.
Al XXIV Congresso nazionale O.T.O.D.I. tenutosi a Cernobbio nell’Ottobre 1993 ha presentato una comunicazione dal titolo ” Le pseudoartrosi di femore trattate con fissatori esterni”, che e’ stata premiata come migliore lavoro del Congresso.
In occasione del 6′ Congresso nazionale del Club Italiano Osteosintesi Dinamica, tenutosi a Sesto di Pusteria nel 1995, ha presentato una comunicazione su “L’influenza del fissatore esterno di Ilizarov sulla evoluzione del callo osseo nelle fratture di tibia” che ha ricevuto il 2′ premio per i contributi più meritevoli.
Al 7°Congresso dello stesso C.I.O.D., svoltosi a Sesto di Pusteria nel 1996, ha vinto il 2′ premio per il miglior poster presentato, con uno ” Studio con Dexa sulla evoluzione del callo osseo nella fissazione esterna.”
Vincitore del Premio Nazionale Culturale “Torre di Castruccio”per la Medicina, sotto l’Alto Patrocinio del Parlamento Europeo, Medaglia d’Oro del Presidente della Repubblica , della Presidenza del Consiglio dei Ministri e della Regione Toscana, consegnato con cerimonia pubblica in data 18.07.2009.
Nel 2010 Premio la “Lizza d’Oro” patrocinato dal Ministero dei Beni Culturali con motivazione: Medico di formazione internazionale, punto di riferimento per l’ortopedia e a la chirurgia nel nostro paese. La sua umanità e la sua preparazione sono un bene prezioso per la nostra terra.
Nel 2012 nominato Accademico dell’Accademia della Torre di Carrara.

Il 3.2.2014 lettera di congratulazioni del Direttore Generale ASL1, per il raggiungimento del 8′ posto in Italia tra i reparti di Ortopedia e Traumatologia, nella classifica nazionale del Programma esiti dell’AGENAS. Tale valutazione riguardava in particolare l’indicatore fratture di femore trattate nelle 24-48 ore, che risultava al 95,45%secondoi valori MES, salita secondo AGENAS 23.10.2014, ASL1 di Massa al primo posto in Toscana con il 96,32 % di fratture di femore operate nelle 24-48 ore.
Al 30.04.2015, sul sito del Programma Nazionale Esiti, valore del 97,06% per il PNE 2014 riferito a indicatore giorni di attesa fratture collo femore.